PreVisioni e PreSentimenti - PreVisioni e PreSentimenti

PreVisioni e PreSentimenti di Francesco Morace

RSS Feed

L’utopia educativa delle Accademie del Rinascimento

Rientro oggi da Lecce dove abbiamo discusso la nascita della prima Accademia del Rinascimento che aprirà i battenti il prossimo 18 giugno 2012. E' un progetto che con l'Associazione The Renaissance Link curiamo da due anni e che finalmente ha raggiunto la piena maturazione proponendo i temi più caldi del nostro Manifesto: la sfida didattica, la città come palcoscenico, il rapporto con i cittadini, la sensibilità intergenerazionale, la sperimentazione di nuove pratiche. Tutto sembra dimostrare che i tempi sono maturi per una visione ambiziosa come quella del Terzo Rinascimento, che solo in Italia può trovare la sua massima espressione. La continuità con i festival urbani e con il loro crescente successo nel nostro Paese appare evidente. Tra i moduli che proporremo nell'Accademia ce ne sarà uno dedicato alla formazione di base. Per questo rivolgo intanto un appello agli studenti, ai loro genitori, ai loro insegnanti, per rafforzare la piattaforma emotiva che si sta creando per una nuova esperienza educativa illuminata. Spesso le cose si capiscono solo dopo averle fatte. Non credo che gli studenti abbiano bisogno di queste indicazioni perché si stanno dimostrando molto più saggi e intelligenti di quanto gli adulti immaginassero: basta considerare la loro capacità di interpretare il Web 2.0, per comprendere quanto un Terzo Rinascimento dal basso sia possibile. Si tratta dunque di un contributo che vale più per i padri, che ancora non comprendono a fondo quanto sta accadendo, che non per i figli, finalmente protagonisti al di là degli steccati ideologici.

1) Dimostrate di essere migliori dei vostri padri, evitando furori ideologici e pratiche settarie e approfondendo i bisogni di conoscenza. 
2) Cercate vie originali e costruttive nel rifiutare il taglio alla conoscenza che vi viene imposto da politici ignoranti. Il riferimento rimane il presidente colto e galantuomo, Giorgio Napolitano.
3) Approfittate della circostanza per rilanciare con gioia la capacità di condividere le esperienze, tipica della vostra età, e che la vostra generazione sembrava aver perso. Le nuove tecnologie saranno per voi compagni di strada.
4) Coinvolgete e stimolate i vostri professori e i vostri genitori nei progetti che avete elaborato diventando motore di crescita intergenerazionale. E’ questo il ponte non ideologico ma emozionale con il 68. I valori sono gli stessi, ma questa volta senza conflitti generazionali, e con pratiche completamente rinnovate.
5) Ridate freschezza ed energia alla politica, valutando le diverse visioni del mondo e combattendo per i valori che credete giusti. Con trasparenza ed entusiasmo, come nelle lezioni in piazza, aperte ai cittadini.
6) Sancite in questo modo con forza il vostro diritto non solo allo studio ma alla ricerca e alla conoscenza. Oltre alle lezioni in piazza, sarebbe bello avviare un programma di esplorazione della città in cui vivete, seguendo gli spunti dei flaneurs e dei situazionisti.
7) Continuate senza esitazioni il gioco allo spiazzamento e all’apprendimento, al di là del mondo adulto. L’arte, il teatro, gli spettacoli geniali e coinvolgenti come quelli del Cirque de Soleil saranno i serbatoi di ispirazione.
8) Rimanete in contatto con i vostri amici in altre città e in altri paesi, dando respiro internazionale alla vostra visione. Il Terzo Rinascimento si costruirà sull’educazione, la conoscenza e la ricerca. 
9) Utilizzate il tempo dello studio attivando nuovi interessi e nuove curiosità, come era avvenuto 40 anni fa. Nuove relazioni, nuove seduzioni e avventure al di là del mito di veline e calciatori. Dimostrando che l’organo più erotico rimane il cervello, mentre l’intellettualismo sterile diventa la sua negazione. 
10) Valorizzate questo tempo vitale straordinario combinando le nuove esperienze affettive con il desiderio di conoscere il mondo. Le pratiche intelligenti e le menti aperte saranno i vostri più assidui sostenitori.

 

Commenti

...Bellissimo manivesto per un "VIVERE NOVO"