PreVisioni e PreSentimenti - PreVisioni e PreSentimenti

PreVisioni e PreSentimenti di Francesco Morace

RSS Feed

PreVisione 139. Vivere dalla parte delle soluzioni

14 aprile 2011. E' passato ancora un anno e gli argomenti terremoto e spazzatura sono stati definitivamente scardinati da ben altro… Il problema di vivere dalla parte delle soluzioni continua invece ad attanagliare la sinistra…

14 aprile 2010. Forse dopo due anni le capacità risolutive di Berlusconi messe ancora in campo per la spazzatura e per il terremoto sembrano indebolirsi. La rivolta di Fini segna anche simbolicamente questo passaggio forse risolutivo nella dinamica politica del nostro paese. La messa in discussione del "fare" berlusconiano.  Sarebbe importante che a questo proposito la sinistra dimostrasse oggi le sue capacità nascoste…

Data della previsione: 14 aprile 2008

C’è chi vive dalla parte dei problemi, c’è chi vive dalla parte delle soluzioni. E’ questo un modo di pensare, di reagire, di interpretare la propria esistenza. La principale difficoltà “storica” della sinistra (ma non dei suoi valori), risiede nel fatto che è nata, si è sviluppata, si è diffusa, sempre, solo e comunque in sintonia con i problemi, affinando una straordinaria intelligenza critica che solo raramente è però riuscita ad elaborare soluzioni sostenibili. Un eccesso di intelligenza critica. Già dai tempi di Marx e Lenin. E poi con Lenin e Trotzkij. E su su fino ai giorni nostri, fino a Sansonetti e alla Rossanda (ben altra consistenza). Per semplificare brutalmente: il pensiero di sinistra non ha mai elaborato soluzioni credibili, corrette, sostenibili. La rivoluzione non è mai stata una soluzione. Né in Russia, né in Cina, né a Cuba. E neanche nella vita delle persone. Il socialismo riformista può invece affrontare il tema, come hanno fatto Blair o Zapatero: ma deve spostarsi dalla parte delle soluzioni. In Italia Berlusconi può vantare una esperienza dalla parte delle soluzioni. In modo discutibile quanto vogliamo, ma ha sempre dimostrato di essere risolutivo: con le sue aziende, con i suoi guai giudiziari, con la sua leadership tante volte messa in discussione e sempre vincente, perfino con il Milan. Il campione delle soluzioni: e per questo gli italiani continuano a dargli credito. Fino a quando il centro-sinistra non avrà dimostrato una capacità risolutiva altrettanto credibile (e la previsione è che ci vorranno molti anni), non potrà aspirare a ricoprire un ruolo che per cultura ed esperienza meriterebbe. E anche per valori ideali (la giustizia sociale, la solidarietà, la sensibilità civile per i diritti, la difesa dei deboli), che quando non ricadono nell’ideologia, continuano a dimostrarsi i migliori per cui valga la pena combattere. Non dimentichiamocelo e ricominciamo da oggi. A partire dai comportamenti.

Data di scadenza: 14 aprile 2027