PreVisioni e PreSentimenti - PreVisioni e PreSentimenti

PreVisioni e PreSentimenti di Francesco Morace

RSS Feed

PreSentimento 154. Giocare la felicità contro la paura

Data del presentimento: 10 giugno 2011

Ormai lo sappiamo: una delle prossime sfide che attende le società contemporanee sarà quella di imparare a gestire l’ansia e la paura. Il paradosso a cui assistiamo spesso impotenti è quello di vivere nella società più sicura di tutti i tempi, con il tasso di paura a sua volta più alta mai registrata. Il bel libro di Zygmunt Bauman – sociologo ultra-ottantenne acuto osservatore di questi fenomeni – che ha il titolo emblematico di Modus Vivendi. Inferno e utopia del mondo liquido, racconta molto bene i motivi e le articolazioni del tema. Scrive Bauman: “La paura ci spinge a un atteggiamento difensivo. Una volta assunto, esso dà immediatezza e concretezza alla paura. Sono le nostre reazioni che trasformano gli oscuri presagi in realtà quotidiane, facendo diventare carne la parola. La paura ormai ci è entrata dentro, saturando le nostre abitudini quotidiane: non ha più quasi bisogno di altri stimoli dall’esterno, bastano le azioni che ci induce a compiere giorno dopo giorno a fornire tutta la motivazione e tutta l’energia di cui ha bisogno per riprodursi.” Così si afferma inesorabilmente l’intreccio di paura e azioni ispirate alla paura, con la sua capacità di riprodursi autonomamente, nutrendo un meccanismo che nel prossimo futuro purtroppo è facile pre-sentire che continuerà a contagiare la nostra esistenza quotidiana. Eppure la soluzione non sta nell’affrontare il tema razionalmente con gli strumenti della statistica e della contro-ideologia, come ad esempio ha fatto la sinistra politica in molti paesi. Bisogna piuttosto creare alternative emozionali, far giocare – come vedremo – la felicità contro la paura. Proponendo ad esempio a scuola veri e propri corsi di coraggio.

Data di scadenza: 10 giugno 2012